Prendere un serpente come animale domestico

Prendere un serpente come animale domestico
4.3 (86.25%) 16 voti

serpente come animale domestico

La psiche umana associa questo animale alle più profonde paure, addirittura alcune persone alla sola visione di un animale come il serpente, percepiscono un’irrazionale paura che conseguentemente li porta ad una condizione di ansia estrema.

L’idea che addirittura si possa tenere in casa un animale di questo tipo è per alcune persone inimmaginabile.
Per altre persone l’idea di avere un serpente in casa non suscita nessuna emozione e sentimento negativo, ma addirittura per queste persone avere un serpente in casa è come avere un gatto o anche un cane da coccolare.

Detto ciò è anche vero che questo tipo di animale è adatto non per tutti, ma per alcune tipologie di persone.
Comunque il serpente è un animale impegnativo da tenere in casa, sia per quanto riguarda la questione economica perché richiede dei costi, sia per quanto riguarda le cure da dare nei suoi confronti.

Infatti in base al serpente che si prende in carico ci si dovrà comportare in maniera differente.
Spetta alla persona ricreare le condizioni di habitat più simili a quelle naturali del serpente.

Un’altra cosa da tenere in seria considerazione è la possibilità di avere a disposizione un medico veterinario specializzato proprio in animali esotici che saprà diagnosticare e trattare almeno la maggior parte dei problemi che un animale di questo tipo può avere.

Vi sono moltissime razze di serpenti, ma si cercherà di riportare e descrivere solo 2 di queste, ovvero il Pitone Reale ed un altro tipo di razza di serpente che è l’Elaphe.

 

Il Pitone Reale

 
– Dimensioni
Questo tipo di serpente è originario dell’Africa centrale ed occidentale. Le dimensione si attestano intorno ai 90 e 120 cm.

– Carattere
Il carattere del Pitone Reale è molto mite ed essendo un rettile notturno trascorre tutte le ore diurne in tane sotterranee.
Anche in condizioni di cattività questi serpenti hanno bisogno di privacy e di nascondigli.

– Dove posizionarlo
Il Pitone Reale non ha bisogno di enormi spazi come di solito si immagina, ma un adeguato spazio adatto per questo tipo di animale, una teca non troppo grande, infatti il luogo dove dovrà stare questo tipo di serpente dovrà avere una sufficiente ventilazione, con substrato costituito da fogli di giornale, stuoie ed anche Astroturf-prato ovvero materiali non particolati e che si possono facilmente pulire.

La teca dove sarà inserito il serpente dovrà avere una temperatura fra i 26 ed i 30 gradi C° questi ultimi si posso sforare raggiungendo un massimo anche di 32 gradi C°.
Questa temperatura può essere mantenuta con l’ausilio di tappetini riscaldanti che dovranno essere inseriti sotto la teca ed anche con l’ausilio di lampade ad infrarossi.

Un altro elemento molto importante per la salute del Pitone Reale è il fattore umidità; questa deve essere mantenuta tra il 60 ed l’80%, queste percentuali sono essenziali per dare la possibilità a questo tipo di serpente di cambiare in maniera corretta la pelle.

– Cosa mangia
L’alimentazione di questo pitone è molto varia, infatti questo rettile si ciba di ratti non troppo più grandi del suo cranio, ma anche di gerbilli, criceti e molti altri animali.
I pitoni reali fino all’età di 3 anni vanno alimentati una volta ogni 7-10 giorni, crescendo, questi rettili vanno alimentati meno frequentemente un pasto ogni 2-3 settimane.

 
Foto Pitone Reale
 

 

Il serpente Elaphe

 
Tipo di serpente che è originario di una zona che va dagli Stati Uniti fino al Messico.

– Carattere
Il carattere di questo serpente è buono, solitamente non attacca l’uomo se non stuzzicato e le dimensioni di questo rettile varia da 150 ad 180 cm.
I colori dell’Elaphe sono molto brillanti e sono solitamente di colore nero, rosso, beige e rosa-arancio.
Questo animale depone da 5 a 25 uova, raggiungendo la maturità sessuale a circa 2 anni di età. Il periodo di incubazione delle uova è di 60 giorni.

– Dove posizionarlo
A questi serpenti piace molto arrampicarsi su rocce e rami d’albero.
L’habitat di questo tipo di rettile è solitamente arboricolo o semi-arboricolo, e lo spazio che necessita non è molto vasto, una teca che misura 100 cm x 50 cm x 50 cm potrebbe andare bene, come substrato possono essere ideali dei giornali, tappeti erbosi di plastica o anche cortecce varie.

I fattori umidità e temperatura per questo tipo di serpente sono essenziali per mantenere in salute l’Elaphe, infatti l’umidità deve essere di almeno 40-50%, invece la temperatura deve un pò variare al giorno ma si può attestare sui 28-30 gradi C°.
Questi parametri solitamente possono essere mantenuti tramite lampade ad incandescenza, riscaldatori in ceramica a resistenza e piastre riscaldanti.

– Cosa mangia
Questo tipo di rettile può essere alimentato con animali come i ratti, piccoli roditori, pesci ma non troppo spesso ed anche uova di quaglia.

L’Elaphe solitamente non necessita di mangiare molto frequentemente, infatti per i piccoli di Elaphe si consiglia una somministrazione di cibo una volta ogni 4 o anche 5 giorni, invece per l’Elaphe adulta si consiglia di farla mangiare una volta ogni 12 o anche 15 giorni.

 
Foto serpente elaphe
 

Ti potrebbero interessare...