I conigli da compagnia: quale razza scegliere?

I conigli da compagnia: quale razza scegliere?
3.8 (76%) 5 voti

razze conigli domestici

 

Il coniglio è diventato un animale da compagnia soltanto in epoca recente: nell’Inghilterra vittoriana, infatti, agli allevamenti di conigli che venivano allevati per la pelliccia e per la carne si sono man mano affiancati quelli di conigli da compagnia, che si sono poi diffusi in tutta Europa. Nel ventesimo secolo gli allevatori hanno iniziato ad incrociare le varie razze esistenti per ottenere il perfetto coniglio da compagnia: un animale più piccolo rispetto ai conigli presenti in natura, più socievole e meno pauroso. È così nato il coniglio nano, che difficilmente supera i 2 kg, e del quale esistono diverse razze: alcune di queste sono il coniglio ariete nano, il coniglio nano a pelo raso e il coniglio testa di leone.

 

Il coniglio nano a pelo raso, chiamato anche coniglio nano colorato, è una delle razze di conigli nani più diffusa ed è anche quello a cui più facilmente si pensa se ci si immagina un coniglio: ha delle dimensioni piuttosto contenute, pesando al massimo 1,2 kg da adulto, e la sua caratteristica principale è il mantello di un solo colore. Il pelo è corto, ma fitto e morbido, le orecchie sono piuttosto corte mentre la coda e le zampette sono piccole e sottili rispetto al corpo. Anche se il coniglio nano a pelo raso è stato selezionato per le sue dimensioni ridotte, come per tutti i conigli i suoi incisivi non smettono mai di crescere: per questo motivo il coniglio tende a rosicchiare, abitudine che può diventare pericolosa se in casa ci sono piante od oggetti pericolosi come i cavi elettrici.

 

Il coniglio ariete nano è invece un po’ più grande, con un peso da adulto che oscilla tra 1,6 e 2,2 kg. Questa razza è stata riconosciuta solo nel 1980 come Ariete Nano o Ariete Olandese, ma esiste già dagli anni ’50 come incrocio tra i conigli nani olandesi e i conigli ariete francesi. La caratteristica principale di questi conigli sono le orecchie cadenti, che non devono mai toccare terra e la cui lunghezza viene misurata da una punta all’altra. Il corpo è poco visibile, mentre la muscolatura e le zampe sono più resistenti rispetto al coniglio nano a pelo raso. Il coniglio ariete nano è un animale molto docile e adatto alla vita insieme all’uomo, ma è territoriale e quindi si adatta male alla convivenza con altri conigli, specialmente se sono dello stesso sesso e non sterilizzati.

 

Il coniglio testa di leone prende il nome dalla criniera di pelo che gli circonda il collo, così folta da ricordare la criniera di un leone. Come tante altre razze di conigli, anche questo è un incrocio tra due razze: il coniglio nano per le sue dimensioni e il coniglio d’Angora per il suo pelo folto. Le orecchie sono dritte e piccole, mentre il peso da adulto è all’incirca di 1,8 kg. Questo coniglio può presentare un mantello di vari colori, anche se il più comune è il dorato. Il carattere è piuttosto socievole, anche se ha bisogno di un po’ di tempo per arrivare a fidarsi del padrone.

 

 

 

Ti potrebbero interessare...