Il tuo coniglio ti odia? Scopri come comportarsi

Il tuo coniglio ti odia? Scopri come comportarsi
3.6 (72%) 5 voti

coniglio comporta male

Sebbene negli ultimi anni i conigli abbiano acquistato crescente popolarità come animali domestici, sono ancora molto meno conosciuti dei ben più comuni cani e gatti; per questo motivo, i proprietari di conigli alle prime armi spesso possono trovarsi in difficoltà nell’interagire con il loro nuovo animaletto, che spesso è molto diffidente e meno affettuoso di quello che ci si aspetterebbe.

Il vostro coniglio infatti non vi conosce, e specialmente all’inizio potreste avere l’impressione che vi detesti, o che non voglia assolutamente passare del tempo con voi. La prima cosa da fare per stabilire una relazione con il vostro coniglio è quello di tenerlo il più possibile con voi: posizionate la gabbia in una zona molto frequentata della casa, fatelo uscire spesso – ovviamente sotto supervisione! – ed evitate di collocarlo in una conigliera all’aperto, perché così facendo vi sarebbe molto più difficile conoscerlo e farlo abituare a voi.

Ricordate che anche i conigli più piccoli e teneri hanno in realtà un animo da leone: assolutamente inconsapevole della differenza di dimensioni tra lui e voi, il coniglio cercherà di esprimere il suo disappunto graffiandovi o mordendovi; per questo motivo, è importante fare sempre attenzione quando lo si prende in braccio. La maggior parte dei conigli detesta essere presa in braccio: in natura, infatti, ciò succede soltanto quando i rapaci li afferrano come prede.

Il primo passo nell’addestramento del coniglio sarà quello di indurlo ad accettarvi: per fare ciò, prendete il vostro coniglio, tenetelo saldamente con una mano e accarezzatelo. All’inizio il coniglio cercherà di scappare, e potrebbe anche farsi molto male nel tentativo: tenetelo in modo fermo, mettendo la mano intorno al petto e alle zampe posteriori, e non lasciatelo andare fino a quando non si sarà calmato, continuando sempre ad accarezzarlo. Fate attenzione: quando lo lascerete andare, il vostro coniglio potrà cercare di mordervi! Nel tempo, però, il coniglio imparerà ad apprezzare le vostre attenzioni e si renderà conto che in fondo le coccole sono una cosa piacevole, specialmente quando sono seguite da uno spuntino.

A proposito di spuntini, ricordatevi che i conigli sono animali erbivori, e che il fatto che amino le carote non è uno stereotipo ma una verità; oltre alle carote, il vostro coniglio potrebbe gradire pezzettini di sedano o finocchio o mela. Ricordate che mentre la verdura può essere data tutti i giorni, e rappresenta una parte importante dell’alimentazione del coniglio, la frutta è troppo ricca di zuccheri per l’animale e deve essere consumata con moderazione, non più di un paio di volte alla settimana. Attirare il coniglio con uno spuntino può essere un ottimo modo per rompere il ghiaccio, e nel tempo potrete anche convincerlo a mangiare direttamente dalla vostra mano o a farsi coccolare mentre mangia.

La cosa fondamentale da tenere presente nell’addestramento di un coniglio è la pazienza: ci vorrà del tempo prima che il vostro nuovo animaletto impari a fidarsi pienamente di voi, e probabilmente non legherà allo stesso modo con tutti i membri della vostra famiglia. Dotatevi quindi di molto tempo libero, abbondanti pezzettini di carota e soprattutto di un buon disinfettante per i morsi, che saranno inevitabili.

Ti potrebbero interessare...